NEWS

Libri ebraici italiani, il catalogo a portata di tutti

“L’obiettivo è arrivare a catalogare 35mila volumi del patrimonio librario…

Raphael Bedros XXI apre la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani a Beirut

Nella cattedrale armeno-cattolica di Sant’Elia e San Gregorio Illuminatore della…

Belgio, arriva Kroiroupa, gioco in scatola su religioni e laicità

Ideato dal Centro comunitario laico ebraico David Süsskind, è nato…

Messaggio per la XXXIII Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cattolici ed ebrei

Messaggio per la XXXIII Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo…

Beirut: presto beato il patriarca Douayhi, primo storico della Chiesa maronita

Il card Beshara Raï ha firmato il rapporto dei medici, che…

L'Osservatorio è un organismo di studio del variegato mondo delle religioni nella società contemporanea, nato a inizio 2015 a Bologna, per iniziativa di Giuseppe Ferrari e Pino Lucà Trombetta. Attraverso accordi di partenariato con università e centri di ricerca, che si uniscono al progetto, esso intende fornire una mappa aggiornata, relativamente ad alcune aree del territorio italiano, verificando e approfondendo periodicamente i dati e mettendo in luce i cambiamenti del panorama religioso.

Obiettivo dell'Osservatorio è quello di fornire, attraverso la mappatura e lo studio delle singole realtà, la base per un dialogo interreligioso e interculturale che consenta di vivere la diversità come arricchimento reciproco. L’Osservatorio servirà anche a scambiare informazioni, contatti e a promuovere iniziative comuni.
Le schede delle diverse aggregazioni sono divise per regione e strutturate in sei categorie. Cliccando sui link, nel menù laterale, comparirà l’elenco delle sotto-categorie e, da qui, delle singole aggregazioni. Ad ognuna è dedicata una scheda indicante le principali caratteristiche (luogo, orientamento religioso, partecipazione, leadership, ecc.) e i contatti cui potersi rivolgere.
È anche possibile visualizzare l’intero schema della classificazione, sia in maniera descrittiva che grafica.
A questo si aggiunge un database di tesi di laurea e dottorato, sui temi dell'Osservatorio, contenente gli abstract e i contatti degli autori.