OSSERVATORIO SUL

PLURALISMO RELIGIOSO

NEWS
“Beni culturali ebraici in Italia, il 2021 un anno di grandi sfide”
22/10/2020
“Dopo un anno nel quale il nuovo Consiglio, insediatosi nel mese di febbraio, ha dato impulso a...
L’antica corte e il melograno, il progetto che riscopre le radici
22/10/2020
Pieve di Cento, suggestivo borgo in provincia di Bologna, è stato in passato un luogo di insediamento...
Roma, Papa Francesco alla Preghiera ecumenica per la pace:
21/10/2020
Nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli  la preghiera nell'ambito dell'Incontro organizzato dalla...
I cuccioli dell'Isis: l'ultima degenerazione dei bambini soldato
02/10/2020
Stefano Luca I cuccioli dell'ISIS. L'ultima degenerazione dei bambini soldato Edizioni Terra Santa,...
I cattolici russi contrari alla nuova legge sulla libertà religiosa
25/09/2020
Le modifiche alla legge prevedono una verifica per “escludere idee estremistiche” dal clero...
My Jewish Italy
21/09/2020
Musei, sinagoghe, mikwa’ot, cimiteri, quartieri, memoriali. Luoghi che segnano gli oltre duemila...
La Scola Grande Tedesca riapre A Venezia Kippur nel segno della vita
21/09/2020
“Beth ha-keneset ha-ghedolà keminag aschenazì”.  Ultimata nel 1529, la Scola...
Il XXIII Sinodo dei luterani dal 9 all’11 ottobre
21/09/2020
La Chiesa Evangelica Luterana in Italia terrà in presenza la prima sessione del XXIII Sinodo a Roma...
Dialogo, Università di Lugano: le grandi religioni parlano a tutti
21/09/2020
Si chiama “Religion from Inside” il seminario gratuito della facoltà di Teologia dell’ateneo...
02/03/2020
Raccogliamo nella serie “Voci dell’Islam italiano” le interviste a esponenti delle...

"

L'Osservatorio è un organismo di studio del variegato mondo delle religioni nella società contemporanea, nato a inizio 2015 a Bologna, per iniziativa di Giuseppe Ferrari e Pino Lucà Trombetta. Attraverso accordi di partenariato con università e centri di ricerca, che si uniscono al progetto, esso intende fornire una mappa aggiornata, relativamente ad alcune aree del territorio italiano, verificando e approfondendo periodicamente i dati e mettendo in luce i cambiamenti del panorama religioso.
Obiettivo dell'Osservatorio è quello di fornire, attraverso la mappatura e lo studio delle singole realtà, la base per un dialogo interreligioso e interculturale che consenta di vivere la diversità come arricchimento reciproco. L’Osservatorio servirà anche a scambiare informazioni, contatti e a promuovere iniziative comuni.
Le schede delle diverse aggregazioni sono divise per regione e strutturate in sei categorie. Cliccando sui link, nel menù laterale, comparirà l’elenco delle sotto-categorie e, da qui, delle singole aggregazioni. Ad ognuna è dedicata una scheda indicante le principali caratteristiche (luogo, orientamento religioso, partecipazione, leadership, ecc.) e i contatti cui potersi rivolgere.
È anche possibile visualizzare l’intero schema della classificazione, sia in maniera descrittiva che grafica.
A questo si aggiunge un database di tesi di laurea e dottorato, sui temi dell'Osservatorio, contenente gli abstract e i contatti degli autori. 

"

Abruzzo
08/10/2020
Basilicata
08/10/2020
Calabria
16/10/2020
Campania
08/10/2020
Emilia-Romagna
Friuli Venezia Giulia
08/10/2020
Lazio
Liguria
08/10/2020
Lombardia
Marche
08/10/2020
Molise
08/10/2020
Piemonte
Le schede sono visionabili collegandosi al sito Osservatorio pluralismo religioso con sede a Torino, al seguente link: www.pluralismoreligioso.it
Puglia
08/10/2020
Sardegna
08/10/2020
Sicilia
Toscana
16/08/2017
16/08/2017
16/08/2017
16/08/2017
Trentino-Alto Adige
08/10/2020
Umbria
08/10/2020
Valle d'Aosta
08/10/2020
Veneto
16/10/2020
SCHEMA CLASSIFICAZIONE
AREA RISERVATA AI RICERCATORI
In questo spazio si trovano i dati inseriti dai ricercatori dei diversi enti partecipanti al progetto, tratti sia dal monitoraggio effettuato sia dai questionari somministrati ai rappresentanti delle diverse aggregazioni religiose.
ACCEDI ALL'AREA